Zucca Veleno: Solo in questo Stato

889

 

Scritto da Cristina Petronio

E’ un vero cantautore italiano quello che emerge da questo album, da solo in questo stato (o Stato).
La vera identità di Zucca Veleno, si cela in Beppe Calvi, ma esplode nelle dieci tracce dell’album, che si alternano tra ballate tradizionali e quasi folkloristiche (Anche se piove, Solo in questo stato) e pezzi che tendono al rock (Vorrei invecchiare insieme a te, Zucca Veleno) che rendono l’artista deliziosamente eclettico e mutevole.
Assieme a questa caratteristica vincente, vi è l’armonia di svariati strumenti (pianoforte, violini, fisarmonica) mescolati tavolta anche dall’influenza elettronica (presente in svariate aperture delle canzoni).
Il debutto da solista ha prodotto fuochi d’artificio, anche se alcuni pezzi potevano essere ancora più colorati: alcune tracce infatti si adagiano forse un po’ troppo sul pop style, e risultano troppo orecchiabili rispetto alle potenzialità dell’autore (ovviamente questo particolare dipende molto da un gusto soggettivo e al momento decisamente troppo pignolo) ciò anche in riferimento a qualche metrica e rima nei testi.
Comunque senza nulla togliere al valore dell’album, e alla qualità musicale, propongo di giocare la carta del “secondo ascolto” qualora non fosse piaciuto sin dall’immediato (il che in ogni caso non è molto probabile).
Si trovano senz’altro elementi che incuriosiscono e che convincono, dando spunto soprattutto ad aspiranti musicisti.

Consigliata dal blogger: Zucca Veleno

Quote da Profilo d’inverno:

Se vado di fretta dimentico di essere buono”

  • 1. Zucca Veleno (2014) 4:07
  • 2. Solo in questo stato (2014) 3:37
  • 3. Quando sono maschio (2014) 3:47
  • 4. Profilo d’inverno (2014) 3:39
  • 5. Anche se piove (2014) 3:47
  • 6. Vorrei invecchiare insieme a te (2014) 3:23
  • 7. 30 candeline colorate (2014) 3:54
  • 8. Nascere stanchi (2014) 4:37
  • 9. Climax 3.0 (2014) 3:59
  • 10. Non aver paura (2014) 3:59

    Contatti:
    Facebook zuccaveleno
    YouTube zuccaveleno