White Fever – Erica Romeo

1335

 

ll video vuole descrivere in maniera emozionale la violenza della colonizzazione del Nuovo Mondo da parte dell’uomo bianco. Mentre attorno si danza la tragedia del genocidio, Madre Natura canta il dolore della terra e della tradizione pellerossa, entrambe stuprate e contaminate dalla febbre bianca: la stessa terra che fino a quel momento aveva vissuto in armonia con l’uomo, ora impallidisce, perde il suo colore, diventa sale.
“Ho voluto rendere la storia più concettuale ed emotiva, con immagini forzate da trucchi a volte grotteschi (ad esempio il volto disegnato sulla guancia) che rappresentano la corruzione dell’animo umano. Vorrei che risvegliasse la memoria di un popolo, forse selvaggio all’occhio dell’uomo ‘moderno’, che custodiva la saggezza di un vero rispetto verso tutto ciò che lo circondava, dalla terra che abitava, agli animali e alle genti, sia in tempo di pace che durante le battaglie che dovevano essere combattute.”

VIDEO CREDITS
BROKENEGG Creativelab Production
Director – A. Zarino
Art Director – V. Facelli
Shooting – A. Zarino & M. Pugliese
Editing – A.Zarino
Post Production and 2D Effect – M. Pugliese
Assistant – E. Gabasio
MakeUpArtist – M. Auricchio
Hairstylist – S. Giannotta
Choreography: M.Marchese
Dancer: V. Santagata

BIO
Erika Buzzo nasce il 1 settembre 1982 a Biella, città dove ha mosso i primi passi musicali.

Inizia a suonare la chitarra a 11 anni, a 16 anni i primi palchi e i primi brani inediti: solo nel 2003 viene prodotto il suo primo EP intitolato “Piccola Genesi”, 7 brani ben confezionati dal produttore/compositore e amico Luca Motto. Nel 2007 si trasferisce a Roma alla ricerca di nuovi stimoli musicali, si esibisce accompagnata da diversi musicisti della capitale, come Luca Costantini, Francesco Albanese, Alessandro Vedovini, Stefano Profazi, Andrea Nicolè, oltre a proporsi come solista in alcuni club capitolini. Trascorre parte del 2010 e 2011 a Dublino studiando chitarra con il francese Patrice Revel e continuando a scrivere brani, questa volta anche in lingua inglese. Nel 2012 partecipa allo stage formativo per cantautori presso il CET di Mogol. Collabora con diversi artisti romani, fra i quali il progetto inedito Those_3, prestando voce al brano “Tomorrow has still to come”. Dal 2013 risiede in pianta stabile a Milano: qui dà vita al progetto rock Erica Leaves pubblicando il primo EP intitolato – per l’appunto – Erica Leaves (www.ericaleaves.com).

Nel 2014 scrive “Little Corner”, quella che sarà la colonna sonora dello spot web di Ibanez Guitar e dando vita al nuovo progetto solista: acquisisce il cognome della madre, inizia l’incisione di un nuovo EP (in uscita ad ottobre). Nasce così Erica Romeo. Nel febbraio 2015 presenta il nuovo brano “Bonnie & Clyde” sul palco dell’Ibanez Day, e ad Aprile inizia la registrazione del nuovo EP “White Fever” prodotto da Federico Altamura, in uscita a ottobre 2015. Nello stesso periodo diventa endorser ufficiale di Ibanez e artista sponsor Patamu (e quindi Siae Free).

Nel 2015 suona a Collegno durante l’evento Arci “Musica in mezzo al guado” come Opening act per Vanessa Peters e partecipa anche al contest Supernova Music Fest aggiudicandosi il terzo posto. A giugno partecipa al Meeting del Mare, aprendo il palco ai Verdena e Stato Sociale.

Facebook: www.facebook.com/ericaromeomusic
Website: www.ericaromeo.com

Fonte: Ufficio Stampa: Astarte Agency www.astarteagency.it