My Sides, l’album di AZZURRA in free download

1035

‘My Sides’ è il nuovo disco della cantante sarda Azzurra.

My Sides parla dell’artista, di ogni suo lato caratteriale, delle sue esperienze e della sua vita vissuta. Ogni brano ha una sua caratteristica.  Se volete conoscere Azzurra, ascoltate il suo disco, ed ogni singolo brano vi svelerà ogni piccolo particolare nascosto di questa grande artista e cantante.
free download a questo link:
Dropbox – My Sides

 

E’ un disco di 10 tracce che spazia dal soul al rocksteady, dal funk all’acid jazz, dalla trap al R’n’B contemporaneo, rigorosamente sempre di stampo Black.
I brani raccontano tutti degli episodi personali, di vita vissuta, a volte in tono ironico, altre in modo più serioso.
Sentirete quanto in questo disco sia presente e fondamentale il tocco dei musicisti che lo hanno suonato. È stata una scelta conscia dettata dalla ricerca delle sonorità a cui sono sempre stata vicina e che senza l’umanità di un esperto performer non è possibile ottenere con la sola programmazione digitale.
Personalmente si tratta di una crescita notevole e di un tratto di strada compiuto in favore della mia ricerca interiore in ambito compositivo.
All’interno diverse collaborazioni tra cui i Black Soul Gospel Choir che hanno contribuito alla realizzazione del singolo che ha anticipato l’uscita dell’intero disco, dal titolo “The Only Reason”. La seconda collaborazione invece vede la partecipazione di una band cagliaritana di stampo neo soul, i Sanchez, che hanno dato al brano “Head In The Clouds and Feet On The Ground” un respiro veramente personale, uno dei brani a cui sono più legata. Come terza collaborazione, questa volta, ho avuto il piacere di lavorare con un produttore già noto nella scena Hip Hop Underground nazionale, il suo nome è St. Luca Spenish e con la sua produzione trap mi ha davvero dato modo di sbizzarrirmi e fare ciò che preferisco, senza limiti di alcun genere. Il brano in questione è “Freedom” e dentro c’è tutta a voglia e necessità si spaziare e vagare tra le note libera da ogni catena.
Questo è un disco vario, ma “ancorato” da un filo conduttore che attraversa una serie di esperienze, emozioni, episodi che fanno di me l’artista che ora sono, con qualche anno di esperienza in più rispetto al primo disco “Blue Eyed Soul”, ma con molta più voglia di crescere e sperimentare.
Buon ascolto.”

 

 

 

 

Fonte:
Ufficio Stampa – Music in Black 
Azzurra Parisi