METROPONY: È USCITO IL LORO “UMIDO MENTALE”!

324

Umido Mentale è il nuovo singolo dei Metropony e anticipa l’uscita dell’album La Perdita dell’ Innocenza prevista per il 22 Marzo di quest’ anno. Il brano usa degli espedienti autobiografici per descrivere “l’umido mentale”, ovvero tutto quell’insieme di ansie, paure, senso di inadeguatezza verso gli estranei e quelle abitudini ossessivo-compulsive che infestano la mente e creano un vero e proprio blocco nella comunicazione con gli altri.
Nel video che accompagna il brano, il protagonista partecipa ad alcune sedute di rehab, grazie alle quali punta a ritrovare la propria autostima. L’obiettivo finale è quello di chiedere un appuntamento ad una ragazza di cui è infatuato; solo alla fine del video si scoprirà che a nulla sono valsi i tentativi di migliorarsi, tra cui l’imparare a suonare uno strumento, il cambiare il look e adottare un atteggiamento generalmente più sicuro di sé: la risposta che riceverà sarà comunque un secco no.

Guarda il video:

https://www.youtube.com/watch?v=79ZrEAa9ctw


La storia dei Metropony ha origine nel gennaio del 2010 a Genova quando il chitarrista Erik risponde ad un annuncio in internet della batterista Francesca. Dopo qualche cambio di line up si materializza l’embrione dell’attuale band che da vita al brano Mi Sento Leggero, seguito a cascata da una serie di canzoni che nel giro di pochi mesi identificano le caratteristiche del nuovo progetto.
Con l’arrivo di Nazario al basso, nell’ estate del 2014, arriva anche l’istituzione del nome del gruppo e il repertorio continua ad allargarsi e a maturare: l’italiano dei testi, una volta visto come possibile ostacolo, diventa ora una vera e propria arma di comunicazione. L’esordio dal vivo avviene nel gennaio 2016 al Lucrezia di Genova, a cui seguiranno altre date, tra cui la partecipazione a diverse serate Open Mic e non ultima la recente collaborazione con “Unione Giovani Artisti”, che porta il gruppo a rivisitare parte del repertorio anche in chiave acustica.
Nell’estate 2016 i Metropony si cimentano anche nella realizzazione del primo video per il brano “38.2” e con i pochi mezzi a disposizione viene ricreata una camera da letto in un prato sulle alture di Cogoleto, in cui Nazario e Francesca, impersonando la febbre, si divertono a disturbare l’ammalato Erik.
Nel novembre dello stesso anno la band rientra in studio per registrare Florence Ballard, brano che va a sfiorare lo stoner-rock, nel cui testo (ancora una volta scritto in prima persona) a parlare è la dimenticata cantante del gruppo “The Supremes”. Nel giugno 2017 Florence Ballard viene pubblicato come singolo, accompagnato da un video ufficiale in collaborazione con l’etichetta “La Clinica Dischi”.
Nei mesi successivi la band è impegnata in eventi locali, e nella creazione di nuovi brani; viene anche introdotto un nuovo strumento, il sintetizzatore, che cambia la formazione interna del gruppo: Erik in alcuni brani abbandona la chitarra per suonare il sintetizzatore, Nazario lascia il basso per dedicarsi alla chitarra, sempre accompagnati da Francesca alla batteria. Con l’arrivo di un nuovo strumento, arrivano nuovi brani, e conseguentemente una maturazione stilistica del progetto. I testi maturano, i brani rimangono sempre orecchiabili ma prendono un suono più cupo; il sintetizzatore, di fatto, non viene usato con suono dolce, come siamo abituati a sentirlo ad oggi, ma ha un suono crudo, graffiante, ruggente.
Arriva così l’esigenza di dar forma e vita a questo nuovo materiale, così nel maggio 2018 la band decide di registrare il suo primo album nello studio “El Fish” a Genova. Nel novembre 2018 i Metropony entrano a far parte della famiglia Sorry Mom!, che assisterà il gruppo nell’uscita dell’ album di debutto La Perdita dell’ Innocenza, prevista in primavera 2019.

www.facebook.com/metropony