L’omaggio di Porfirio Rubirosa agli innamorati… del lavoro

370

Esce venerdì 14 febbraio “Lazzaro ed Epulone” il nuovo singolo del cantautore veneziano in cui riscrive la parabola del ricco e del mendicante.

“Chieder l’elemosina davanti a un supermercato è un mestiere come un altro?” è l’incipit della nuova canzone di Porfirio Rubirosa, con il quale il cantautore veneziano mette sotto la lente di ingrandimento rilevanti fenomeni sociali propri dell’epoca in cui viviamo, dal sempre più diffuso accattonaggio fino alle truffe finanziarie. E ancora una volta lo fa con la consueta cifra stilistica, che fonde in maniera personalissima avanspettacolo e canzone d’autore, parodia e citazionismo, che lo hanno reso un punto di riferimento per qualunque artista con un’anima dadaista.
“Volevo raccontare le contraddizioni della nostra quotidianità – spiega Porfirio –, la nostra indignazione di fronte ad un mendicante che chiede un euro, quando ci capita di perdere migliaia di euro, raggirati da sedicenti maghi della finanza, per il semplice fatto che l’apparenza costituisce ancora un pericoloso ascendente su di noi”.
Degna di nota anche la scelta di Porfirio Rubirosa di realizzare in totale autonomia, assieme alla propria band (Drugo Arcureo, Pastafarian Andyman, IndiAnanas Jones e Krugerpritz), ogni minimo aspetto della produzione, da quello compositivo, all’arrangiamento ed esecuzione, incisione, fino all’ideazione e realizzazione del videoclip che supporta il brano, un lunghissimo piano sequenza di oltre tre minuti.
Spiega il cantautore: “Non mi interessava essere patinato e scimmiottare le grandi produzioni. Quel che mi stava a cuore era solo ed esclusivamente essere vero. Con la mia band ci siamo reinventati veri e propri artigiani di un laboratorio artistico, capitalizzando al massimo la passione e mettendo da parte il denaro, in assoluta coerenza con il contenuto del brano”.
Porfirio Rubirosa and His Band è attualmente in tour in Italia e all’Estero.

Vedi in anteprima il video ufficiale
https://www.youtube.com/watch?v=9w3ho2_8O-E&feature=youtu.be