In arrivo dalle stelle: UMMO

892

Ummo CoverLo aspettavo da un po’ l’album degli UMMO che fin dal primosingolo avevano già fatto sperare in qualcosa di davvero promettente, inoltre Destino ha un video curato in ogni dettaglio. Investimenti non indifferenti per un progetto che risulta così vincente. La musica che fanno non è la solita musica, è un elettropop danzereccio, orecchiabile, piacevole e non del tutto scontato.

Il video del secondo singolo Malinconia soddisfa le aspettative, in una canzone dai contenuti forti e senza ritornelli che riesce a colpire nell’immediato l’ascoltatore.

Ma andiamo ad analizzare l’album:

Luna, la prima canzone dell’album Ummo, è un singolo elettropop che ti lascia con il fiato sospeso fino alla fine, melodie decise si miscelano in modo impeccabile alla voce di Cris Romanelli.

La seconda canzone, Sindrome, parte ben ritmata, ogni singolo strumento assume la sua importanza facendo funzionare in una melodia che non delude le aspettative.

Malinconia, il singolo che precede l’uscita dell’album e quarta traccia dopo Destino, è stato addirittura preannunciato su youtube con un video forte e deciso che lancia un messaggio importante contro l’omofobia.

Stelle, è mozzafiato; ancora una volta gli Ummo riescono a modificare sound restando fedeli al loro stile impeccabile partendo in sordina per poi aumentare il ritmo rendendo graffiante e vincente il finale.

Nella sesta traccia, il gruppo pare giocare con l’ascoltatore con ritornelli e atmosfere dal ritmo piratesco. In Les Chains De Agharti percussioni, voce e cori si intrecciano in una filastrocca. Si possono inoltre notare riferimenti esoterici; Agharti è un regno leggendario e inaccessibile al centro dell’Asia portato alla ribalta da Emerson verso la fine del XVIII e gli inizi del XIX secolo D.C..

Ummo, nome della Band, nonché title track, possiamo definirla come canzone strumentale se non fosse per la parola Ummo che viene ripresa più volte come un ritornello, e in cui vengono riproposti tutti gli stili del gruppo.

In Romantipatico, la band di Pescara, fa sentire la forza delle percussioni di Bubba di Simone che si miscela con la chitarra di Lorenzo Della Valle, il basso di Greg Coniglio e il Synth di Cris in una canzone singolare e dai ritmi particolari in cui con eleganza Pop, Rock ed elettronica si miscelano.

Vortice è il singolo che chiude quest’album, il ritmo del basso e delle percussioni, i cori, la chitarra e i synth creano ancora una volta una canzone degna di nota, forse la più difficile ma un singolo che ti entra subito e poi un finale a sorpresa e una partenza…

Lo stile degli Ummo è inconfondibile ed è una sana miscela di modernità con elettropop, rock, metal e un sano bagaglio culturale di prog. Ma gli Ummo non sono solo musica, molti infatti sono i riferimenti esoterici contenuti in questo album, dal nome della Band stessa ai riferimenti sul destino, sul nostro satellite, sulle stelle e sulle antiche civiltà. Che gli Ummo ci vogliano dire qualcosa?

Gli Ummo sono:

Cris Romanelli -Voce-Synth-Pianoforte

Lorenzo Della Valle -Chitarra-Cori

Bubba Di Simone -Batteria-Cori

Greg Coniglio -Basso-Cori

 

Contatti:

Facebook: Ummo
Youtube: Ummo
I-Tunes: Ummo
Amazon: Ummo