Il Silenzio è Dolo; Marco Ligabue e la lotta alla criminalità

724

E’ uscito il 23 Gennaio il videoclip del nuovo singolo di Marco Ligabue.
Il Silenzio è Dolo, vede la partecipazione di Lello Analfino dei Tinturìa e del rapper Othelloman.

Intervista a cura di Angela Mingoni

Abbiamo intervistato Marco, abbiamo parlato di Il Silenzio è Dolo e questo è quello che ci ha raccontato.

 

“Il silenzio è Dolo”; questo il titolo del tuo nuovo singolo che prende forma a partire da un evento in particolare.
Ismaele La Vardera, in seguito al suo servizio riguardante gli scrutinatori di Villabate, riceve l’Oscar della Legalità, ossia la menzione speciale al premio giornalistico Pippo Fava sezione giovani.
Nel tuo pezzo, dunque, racconti proprio di questo avvenimento in particolare o il singolo è di più ampio respiro?

Sono partito da questo avvenimento in particolare ma, come dici tu, il singolo e tutto il progetto che gira attorno a IL SILENZIO E’ DOLO sono di più ampio respiro.
Questo è un progetto che è ISPIRATO dal voler combattere e contestare l’equazione Sicilia=Mafia ma, soprattutto, nel suo racconto, vuole arrivare a superare l’equiparazione tra Italia e corruzione in senso lato.
Si pensi agli ultimi accadimenti: Mose, Expo, Roma Capitale, ecc.

Come nasce la collaborazione proprio con Lello Analfino (cantante dei Tinturia) e Othelloman (rapper palermitano)?

Sono cantanti siciliani che conoscevo da tempo e, nel recente passato, già mi era capitato di ritrovarmi con loro sullo stesso palco.
Lello, da un anno a questa parte, lo ritrovo anche in Nazionale Cantanti.
Quanto ad Othelloman, mi piaceva l’idea di inserire una parte rap nel brano.
Forse solo il rap riesce a dire e comunicare così tante cose e contenuti in così poco tempo, diciamo 20 o 30 secondi.

Al singolo è ovviamente legato un videoclip, particolarmente “semplice” ma efficace. Cioè, non servono grandi effetti speciali per portare alla luce un argomento così delicato come la lotta contro la mafia.

Questa, al di là dell’argomento mafia-corruzione, è una ricerca che faccio in tutti gli aspetti della mia attività.
Che siano i testi delle canzoni, la produzione artistica delle stesse ed, infine, i videoclip.
Cerco, infatti, di essere semplice e non banale.
Poi, non sta di certo a me dire quando e se ci riesco ;-)

Com’è andata la presentazione del video? Ti faccio questa domanda in particolare perché parliamo di un evento di grande rilievo; il 21 Gennaio nella sala stampa di Montecitorio, in un posticino intimo proprio.

Neanche noi ci aspettavamo un interesse di questa portata che, di giorno in giorno, sta crescendo; anche grazie alla presentazione del 21 gennaio, per l’appunto.
C’erano 90 giornalisti (della stampa, della radio e della tv) accreditati; tant’è che, all’ultimo, per farli entrare tutti, abbiamo dovuto cambiare la sala dove si è tenuta la conferenza. La stessa si è conclusa con un lungo applauso che, lo ammetto, mi ha emozionato.

La Nazionale Italiana Cantanti si impegna praticamente da sempre nella lotta all’illegalità.
E’ proprio vero, dunque, che il calcio, unisce.
In questi anni, addirittura per un’ottima causa.

Il calcio dovrebbe sempre e solo unire. E la Nazionale Cantanti ne è uno splendido esempio.
Il calcio, e lo sport in generale nella loro accezione più alta, dovrebbero sempre e solo unire e mai dividere.
Non sempre è così, lo sappiamo bene.
Ma questo è un altro discorso ancora.

Grazie ancora Marco per la tua disponibilità!

Grazie a te!!!

 

Ed ecco il videoclip di “Il Silenzio è Dolo” per la regia di Francesco Giannini e Maurizio Bresciani.

 

Per info:
Facebook ilsilenzioedolo