Il Salotto di Malcom: Ale Ruspini

876

Vocaboli e vocabolari. Il POP italiano ne è uno e nel suo incedere di versi e di diversificazioni ce ne sono mille e una…nota. Giocando con le parole è l’unico modo che ho di stare al passo con la fantasia. Così incontro Ale Ruspini che ne consueto dizionario del POP italiano gioca con le parole e cerca la sua Elevation…così intitola un disco “ALEVATION” nel quale Masterchef diviene “Masterscef” e l’ironia si impadronisce del volto suo e di quello di Shary che duetta con lui in questo video di lancio. In questo Salotto non è certo la prima volta che si fa del pop…ma è certo la prima volta che lo si fa con sincera intelligenza.

Iniziamo dal singolo…”Masterscef”. Studiato a tavolino il legame con il mondo dei cuochi che fa tanto social tv oggi? Come mai questa direzione?
Si certamente ! A tavolino si riescono a trovare delle idee fenomenali…un bel mondo “cucisocial” che è’ tra l’altro un piatto bello ricco. Masterscief è’ una canzone ironica appunto sulle trasmissioni di cucina e sul cambiamento totale del modo di mangiare nei ristoranti. Il brano racconta “la verità” nel senso che si mangia sempre meno e meno bene in giro ma la nostra testa è’ molto più predisposta ad accettare questa cosa perché lo vediamo in tv…con un montaggio fantastico !

Che poi il titolo del disco così come questo titolo gioca con le parole e la loro pronuncia americana…come mai?
Perché ormai tutto risulta più accattivante ed ha più possibilità di essere seguito se ci metti qualche termine mischiato in inglese o molto stelle strisce :) io lo faccio spesso…così ironicamente ho deciso di unire tre elementi per me importati che sono gli U2 con elevation , ale il mio nome e l’ascensore per dare il titolo al mio disco “ALEvation”

Shary e Ale Ruspini…come mai questo binomio?
Shary è’ un amico da molti anni ed un frontman spaziale…dopo che ho scritto masterscief ho pensato che sarebbe stato bello e divertente cantarla insieme ed infatti ci siamo divertiti talmente tanto che abbiamo girato anche un fantastico video. Le sorprese comunque non finiranno in quanto seguirà’ un super tour estivo.

Cosa ne è rimasto degli “Illeciti Musicali”?
Non è’ rimasto niente, era arrivato proprio il momento di chiudere uno strepitoso ventennio abbondante pieno di concerti live e di tre dischi autoprodotti.

Rock…america…Italia…pop…Ale Ruspini dove si piazza?
Mi piazzo in mezzo a tutto con un altoparlante e spero di gridare abbastanza forte da farmi sentire da qualcuno che mi dia una mano importante per la produzione futura Mi piace il termine che mi hanno dato dalle mie parti su di me “Rock inglese vista lago ”

Oggi viene prima il disco e poi la musica live…l’essere cantautore oggi per te cosa significa?
Essere cantautore oggi vuol dire non aver paura di prendere una bicicletta a dicembre ed uscire in calzoncini e maglietta :) per me significa soprattutto essere “onesti”, scrivere le proprie parole e cantare le proprie melodie alla gente è’ già come fare un bel jackpot.

Alla fine lui, Ale Ruspini, che nasceva con gli Illeciti Musicali, oggi si fa uomo firmando a suo nome l’opera che lo rappresenta. Nel mondo indie non esiste un sol verso in cui far andare l’acqua del fiume al mare. Esistesse…saremmo tutti ricchi e famosi. Anche Ale Ruspini…e il vincitore di “Masterscef”.