I The Royal State si raccontano al pubblico di Radio Tweet Italia.

598


1. Ciao ragazzi, presentatevi al nostro pubblico.
Ciao siamo i The Royal State,band italiana ma con un cuore esterofilo.

2. The Royal State: Come, dove, perchè e quando?!
I The Royal State sono un mio progetto (Fred,frontman),nato dall’esigenza di continuare a scrivere musica,dopo una passata esperienza come batterista in una band pop punk,durata circa 8 anni.Conseguenza di una maturità musicale sviluppatasi  nel tempo e voglia di mettersi in gioco, cambiando totalmente posizione all’interno di una band, imparando ad usare la voce e a suonare un nuovo strumento.

3. Sembra una domanda banale, ma molte volte non lo è: Cosa significa il vostro nome?!
Qualche tempo fa avrei detto che non vuol dire niente…belle parole che suonano bene tra loro,ma data la frequenza con la quale mi viene fatta questa domanda,ho iniziato a riflettere non tanto sul perchè di questo nome,ma sul significato che ha per me.
The Royal State a mio avviso è un messaggio positivo,un luogo dove si presuppone uno stato di benessere,nonostante ciò nei miei testi vengono affrontate tematiche abbastanza scure: di infelicità,di angoscia.di voglia di rivalsa…quindi in ultima analisi direi che è un traguardo,il capolinea di un viaggio musicale travagliato che lascia sperare in un lieto fine.

4. Abbiamo avuto il piacere di vedere il vostro nuovo video “Life And Death”, ce ne volte parlare?!
Life and Death, come altre delle canzoni presenti nel disco in uscita nel 2019,è stata scritta di getto e registrata.Personalmente la amo per la sua spontaneità,senza fronzoli,semplice e diretta.
Si tratta di una raccolta di ricordi,di persone che purtroppo ci hanno lasciato durante il cammino e di domande su cosa ci aspetterà dopo questa vita.
Per questo brano abbiamo optato per un feat. con Vincenzo Mario Cristi (Vanilla Sky),amico di vecchia data e nostro produttore.

5. “Life And Death” è ‘anticipazione di un vostro futuro lavoro?!
Life and Death è un B-side che precede il disco in uscita “Off The Shore”,nel quale non sarà presente.
Al contrario “The Pretending Man”,è il singolo uscito sul canale Youtube della band,che anticipa il nostro primo lavoro in studio come The Royal State.

6. Cosa ci dobbiamo aspettare da The Royal State per il futuro?!
Siamo letteralmente a caccia di live…suoniamo ogni volta che ce ne viene data la possibilità,da solo,in duo,in trio,full band e su qualsiasi tipo di palco.
Il nostro obiettivo è buttare ovviamente delle fondamenta in Italia in quanto nostro paese natale,ma in realtà siamo lanciati verso l’estero…
Crediamo che la nostra musica meriti di essere ascoltata in paesi dove il nostro genere ha veramente un valore,purtroppo l’Italia in questo momento va in tutt’altra direzione…

7. Fatevi una domanda e rispondetevi.
Riusciremo in questo progetto?
Continuando con questa coesione all’interno della band,circondati da persone e collaboratori che ci sostengono,aiutano e credono fermamente in noi…sicuramente si.

8. Grazie mille per il tempo che ci avete dedicato, lasciateci con il motto The Royal State
Grazie a voi,per quanto riguarda il motto….ci vediamo sul prossimo palco ;)

Guarda il loro video:
https://www.youtube.com/watch?v=SZDcQr3_1g8