I “The Lux” si raccontano al pubblico di Radio Tweet Italia.

111


1. Ciao ragazzi, presentatevi al nostro pubblico di Radio Tweet Italia.

Ciao Ragazzi! I The Lux sono un gruppo Brit-Rock, veniamo da Luzzara (RE), la band è composta da Filippo (voce;chitarra), Giorgio (chitarra solista), Francesco (basso), Nicola (batteria).

2. Come nasce il progetto The Lux?!

Il progetto nasce nell’estate del 2015, è nato tutto da un’idea di Filippo, il quale voleva formare una band che prendesse principalmente ispirazione dalle scene Brit-pop Inglesi anni 90′ da band come Oasis, The Verve, Blur…ma si voleva creare qualcosa di più moderno. Grazie a Giorgio e alle sue influenze più tendenti all’hard rock si è reso il suono molto più garage e “fuzzy” come piace definirlo a noi, prendendo spunto da band come Black keys, Arctic Monkeys, Catfish and the Bottlemen. Nel 2016 poi abbiamo registrato una prima raccolta di demo chiamata “Heart of stone” da li poi abbiamo iniziato a pensare di creare un vero e proprio Ep. Ci è voluto un po’ di tempo anche per cambi di gestione e componenti come Nicola e Francesco, ma alla fine siamo riusciti a pubblicare Moodular, il nostro primo lavoro di studio.

3. Sembra una domanda banale, ma molte volte non lo è: Cosa significa il vostro nome?!

Il nostro nome significa letteralmente “Luce” preso dal Latino. Però è nato dalla abbreviazione dal nostro paese (Luzzara-Lux).

4. Abbiamo avuto il piacere di vedere il vostro nuovo video ” You Bring Me Down”, ce ne volte parlare?!

Il video è stato registrato in Novembre dell’anno scorso. Era un idea che avevamo da tempo, poter realizzare un video professionale per dare il via all’uscita di Moodular. Nel video si racconta di una relazione al termine, dove rimane spazio solo per litigi e lunghi silenzi. Quello che volevamo trasmettere era il distacco tra i due protagonisti, mostrare alcune situazioni di vita dove la comunicazione era minima a tratti anche rabbiosa, rendendo il tutto molto fluido senza tagli di sequenza. E’ stata una giornata particolarmente intensa e laboriosa ma ci siamo divertiti molto.

5. “You Bring Me Down”è l’anticipazione di un vostro futuro lavoro?!

E’ solo l’inizio! Stiamo già pensando a future singole pubblicazioni anche di Moodular e di materiale inedito. Abbiamo molto su cui lavorare e tantissime idee già pronte che aspettano solo di essere registrate. Quindi si, vedrete sicuramente altri nuovi lavori.

6. Avete una band o un artista a cui vi ispirate e se si qual’è?!

Come detto prima ci ispiriamo molto alle scene Brit-pop e Indie/Rock. Se dovessimo dire a quale band ci ispiriamo maggiormente sicuramente gli Oasis dei fratelli Gallagher. Hanno cambiato il mondo della musica negli anni 90′, hanno ispirato tanti prima di noi e influenzato il Rock con la loro attitudine, sono delle leggende!

7. Cosa volete, esprimere attraverso alla vostra musica, e di cosa trattano i vostri testi?!

Quello che vogliamo trasmettere con la nostra musica sono le emozioni, le sensazioni che un brano può far emergere. Vogliamo dargli l’opportunità di riflettere ed immedesimarsi su quello che gli viene comunicato. Parliamo spesso di amore nei nostri testi ma anche di rabbia, gioia e malinconia. Ma vogliamo (soprattutto nei live) che la gente si diverta.

8. Grazie mille per il tempo che ci avete dedicato, lasciateci con il motto The Lux.

“Tonight it’s gonna be alright!” ovviamente with The Lux. Grazie mille a voi per l’intervista.