DILULA… IL POP ELEGANTE DI GIANLUCA PORCU

1342

DILULA
Presenta
Le vie dell’amore
Autoproduzione

ASCOLTA IL SINGOLO

DILULA è il nuovo progetto dedicato alla forma canzone di Gianluca Porcu, musicista cagliaritano affermatosi all’attenzione di pubblico e critica con gli l’album Bloom, Stendere la notte, Eclectique walk e Binterrail, pubblicati con l’alias “LU” e “LU-PO”. Autore di atmosfere immaginifiche, scrive musica per la televisione, per il teatro, per la danza e per il cinema, questa volta, con Le vie dell’amore, si dedica a tutto tondo alla forma canzone. Il risultato sono otto canzoni dalle sonorità pop elettroniche, affidate all’elegante voce della cantante (Alice Marras), tranne che per le tracce “Iniziazione” e “Maestro”, cantate dallo stesso Gianluca. Il tutto condito da batterie elettroniche e suoni sintetici, un basso acido in levare su una palm muted guitar, tastiere, una cassa dritta immersa nelle frequenze distorte di una chitarra particolarmente elaborata. Pop e house, melodie ed elettronica, campionatori e maracas, et voilà: ecco a voi “Le vie dell’Amore”.

Come definiresti con quattro aggettivi la tua/vostra musica?

Accogliente, elegante, libera, forte

Come si intitola la tua/vostra ultima fatica discografica e come è stato il percorso di produzione della stessa?

L’album di debutto di Dilula si intitola Le vie dell’Amore.
L’album è stato prodotto tra Torino Cagliari e Roma utilizzando prevalentemente synth e campionatori, ma anche la chitarra, più o meno elaborata. I tempi sono stati lunghi perchè a una prima stesura le canzoni richiamavano diversi generi musicali e l’album risultava piuttosto eterogeneo. Dopo un pausa chiarificatrice i brani hanno condiviso una direzione comune, tranne che per l’ultimo, “Bisione”, quello è rimasto diverso perchè è diverso dentro.

Se ti chiedessi quanta gente “mi porti” ad un tuo concerto, come reagiresti?

Si portano loro, non io :)

Quanto sono importanti i social per la tua/vostra musica?

Non amo i social.

A quanti concerti di musica di altri artisti indie sei stato negli ultimi sei mesi e cosa ne pensi dell’underground indipendente?

Non so cosa intendere per indie, forse debuttanti?