CALABI Esce VIAGGIO POST MATURITÀ, il terzo episodio del disco

1555

Esce oggi, 8 aprile, la terza puntata della serie firmata CALABI. Questa nuova release ha come focus track VIAGGIO POST MATURITÀ, brano che dà il titolo all’intero debut album, ed è accompagnata da Bon Hiver, romantica b side, non meno importante nel concept del disco.

Continua così il racconto a episodi del disco Viaggio Post Maturità, il viaggio metaforico che il cantautore scienziato vuole mostrarci, soffermandosi sulle emozioni, cercando di analizzare solitudini e malinconie senza perdersi nella paura, senza scoraggiarsi per il tempo che passa, ma abbandonandosi invece nella meraviglia dei ricordi, di ciò che è stato fino ad oggi, del viaggio, appunto, per arrivare qui. Quasi come ripensare al proprio VIAGGIO POST MATURITÀ.

Un giorno ne parlavano ad una trasmissione in radio.
Ho ripensato al mio e mi sono rivisto in mille posti.
Ed ho pensato a quanto è bello avere memoria di sé e di ciò che è stato.
A quanto è incredibile che dentro di me ci sia spazio a sufficienza per custodire tanti ricordi.
Quanto spazio occupa la mia memoria?
Quanti Giga di memoria occupano i miei ricordi?
Non me lo ero mai chiesto prima d’ora.” Calabi

CALABI, moniker dietro il quale si nasconde Andrea Rota, ci trasporta così nel suo mondo un po’ alla volta, per farci apprezzare ogni minima sfumatura delle sue canzoni, per darci il tempo necessario di prepararci al viaggio. Un cantautorato avvolto da una malinconia pastello con la giusta veste elettro pop. La produzione del disco è curata da Federico Laini, già suo compagno di avventura nei Plastic Made Sofa.

CREDITI
Tutti i brani sono scritti da Calabi
Produzione di Federico Laini
Mastering di Riccardo Zamboni
Arrangiato con Simone Chiarolini

BIO
Qualcuno lo ha definito lo ”scienziato indie”, dopo che i suoi brani sono stati inseriti nella playlist Indie Italia di Spotify.
Calabi, all’anagrafe Andrea Rota, è un cantautore bergamasco. Calabi come il nome dello scienziato che più lo ha ispirato nella sua vita parallela che lo ha visto dedicarsi alla fisica teorica. Andrea scrive libri per bambini, e insegna loro la matematica attraverso il linguaggio universale dell’estetica. Le sue canzoni sono caratterizzate da una perfetta alchimia tra il suo cantautorato caldo e avvolgente, e la produzione elettronica di Federico Laini, già suo compagno di avventura nei Plastic Made Sofa, che le veste di un abito pop, colorato e moderno.

Fonte: Astarte