ANTO PAGA – Mainstream (feat Tormento)

1080

“Il mercato discografico è come l’Italia. Al verde”. Parole contundenti, quelle di Mainstream, il nuovo singolo del rapper Anto Paga, appena lanciato dalla Great Tree Records di Motta Visconti (MI), giovane label in irresistibile ascesa. Dopo aver pubblicato, sempre con Great Tree e sempre nel 2015, il fortunato EP d’esordio “Rap is Dead”, l’artista comasco, vent’anni anni il 27 ottobre, ha scritto con Tormento, celebre ex frontman dei Sottotono, testo e musica di questo brano che, con rabbia viscerale e disarmante sincerità (“ogni lacrima asciugata come un uomo puntando a fare il pezzo più mainstream”) si scaglia contro l’establishment delle case discografiche e una logica del profitto che ha ridotto la musica a decorso di mode studiate a tavolino. Non è nuovo, d’altro canto, a temi scomodi e d’impegno, Anto Paga: in Non aver paura, contenuto in “Rap is Dead”, aveva affrontato la piaga della violenza sulle donne. Ora alza il tiro e, forte della preziosa collaborazione di Tormento, grida il proprio disagio dinanzi all’inautenticità di un sistema che della verità dell’arte sembra farsi beffe. In un videoclip di forte impatto, diretto da Maurizio Ghiotti con visionaria lucidità, Anto Paga affronta una setta esoterica di individui incappucciati che vorrebbero assoggettarlo al loro protocollo. La spunterà? Se continuerà con la determinazione che, in pochi anni, lo ha condotto, dalle prime incisioni underground, a imporsi, complice anche il passaggio per il reality di Odeon Tv Rappers on the road, come una delle voci più promettenti del panorama hip hop nazionale, si può ben dire di sì.

Fonte: Comunicato stampa Sonicyut