Alla riscoperta del folk: arriva il primo disco di The Leading Guy

7678

Simone Zampieri è un cantautore di Trieste che ha la idee chiare: suonare del folk con cristallina purezza di melodie e intuizioni. Esce sotto lo pseudonimo The Leading Guy con un disco dal titolo Memorandum, prodotto da Reddarmy di Pordenone e Lady Lovely di Torino, che racconta storie e personaggi di una Trieste che viene immortalata attraverso dieci istantanee. E nonostante non ci siano particolari novità all’orizzonte – siamo ben saldi nel filone dell’acustico/cantautoriale/folk che ultimamente sta sfornando prodotti come se non ci fosse un domani – l’album scorre via in modo piacevole con punte di entusiasmo. Voce e chitarre sia arpeggiate che picchiate in bella evidenza, ambienti grossi e ogni tanto il giusto appoggio di piano o della minimale sezione ritmica: è questa la formula di un lavoro che non ha la pretesa di urlare alcun cambiamento del mondo, ma di parlare sottovoce con toni pacati a chi avrà la sensibilità di cogliere i delicati bozzetti che The Leading Guy tratteggia.

Dall’efficace While The Dogs Are Barking alla sostenuta Mr. Wolf  dove si sente decisamente l’influenza di Mumford & Sons – è tutto un abbecedario degli stilemi del folk, perfettamente declinato nelle sue varie forme. La ballata chitarra e piano Memorandum è uno dei momenti più intensi e intimi di tutto il disco e la chiusura con The River conferma le ottime doti di menestrello di Zampieri che qui si concede delle lievi incursioni nei territori del jazzy pop.

Questo primo album di The Leading Guy non reinventa il genere del folk ma lo asseconda limitandosi a indovinare mood e melodie sempre nell’ambito delle coordinate di genere; la strada tracciata dai vari Dylan, Guthrie, e per restare sul recente Ryan Adams e Bright Eyes è seguita senza spostare lo sguardo. Se non si hanno particolari esigenze di riscoperta dell’universo acustico allora questo lavoro acquista un buon valore. Diversamente lo si potrebbe etichettare come carino e forse in alcuni momenti un po’ monotono: a voi la scelta.

Singolo in free download


Contatti:
Facebook theleadingguymusic