SUPEREGO GRANITICO… E UN SOUND ALLA LEP ZEP… QUESTO E ALTRO PER QHITE MOSQUITO

422

WHITE MOSQUITO – SUPEREGO (ORZOROCK)
Superego è il terzo lavoro di studio degli WhitemosQuito. La band propone da sempre un sound granitico (che si rifà a gruppi come led Zep e Deep Purple) e testi diretti che sono ingredienti anche di questo concept album. Un disco che racconta in 10 brani le diverse facce dell’ego, di come la vanità sporca la verità dell’uomo e della sua quotidiana ricerca di equilibrio, dell’essenza e dell’apparenza, il continuo contrasto regolato dal superego, a volte giudice a volte complice
Come definiresti con quattro aggettivi la tua/vostra musica?
Potente,Introspettiva,vera,diretta.

Come si intitola la tua/vostra ultima fatica discografica e come è stato il percorso di produzione della stessa?
Supergo c’è sempre stato, sono 10 brani scritti negli ultimi 5 anni tra prove, live e lavoro. Nasce da esperienze vissute nel profondo che hanno segnato non pochi cambiamenti.Superego è un serpente che cambia pelle dopo un processo a volte faticoso a volte entusiasmante.
Il percorso creativo è stato volutamente paziente, ogni testo ha dinamiche e suoni cercati per costruirgli attorno un vestito nuovo che potesse rappresentare questa nuova veste, pur riconoscendone i tratti somatici.

Se ti chiedessi quanta gente “mi porti” ad un tuo concerto, come reagiresti?
Gli rispondo che nel furgone ho spazio solo per gli strumenti.

Quanto sono importanti i social per la tua/vostra musica?
sono importanti quanto un farmaco, sembrano appagare ma hanno poco sangue e troppa chimica da laboratorio.

A quanti concerti di musica di altri artisti indie sei stato negli ultimi sei mesi e cosa ne pensi dell’underground indipendente?
dipende a quale underground ti riferisci, se quelo delle major (1), o se quello delle etichette indipendenti (3)..




Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.