Simone Piva e i Viola Velluto – “Il Bastardo”

592

E’ un fumoso pomeriggio con il sole che picchia alto nel vecchio nord est, quando le porte basculanti di un vecchio saloon si aprono, cigolando, ed il tintinnio degli speroni  annuncia la comparsa del bandito Simone Piva, cowboy 2.0 che dal Friuli ci ha proiettato, con il suo ultimo album ancora fumante, in un moderno far west musicale. Simone è questo, sincero e diretto nel suo personaggio che esprime un parallelo tra la legge dei banditi e ciò che sente dentro sparandoci il tutto addosso, sotto forma di musica e parole.

Simone Piva e i Viola Velluto: Un cantautore dall’animo rock o un rocker dallo spirito cantautorale, nei 7 brani contenuti in “Il Bastardo” (Toks Records – registrata allo studio AW Recording Studio) apre una finestra su quello che vede intorno a se e ciò che urla la sua anima tra atmosfere western dove la tromba e la chitarra acustica vengono squarciate dalla voce graffiante.

Il primo singolo, che da il nome all’album, è il modo più semplice per presentarsi e racchiude il primo strato della sua pellaccia dura, ma sono brani come “Quando Saremo giovani” e “Far West” che più degli altri raccontano ciò che l’autore trasmette anche durante i live.

Un album da ascoltare ed un artista che, se dovesse passare dal vostro territorio con la sua “banda di banditi” per un live, vale la pena di incontrare.

 

Giuliano Biasin

Tracklist:
1 Il Bastardo
2 Hey Frank
3 Hello Madame
4 Quando Saremo Giovani
5 Nord Est
6 Far West
7 Noi (feat. Giò)

 

 




Lascia un commento