Shonan…una band tutta da scoprire!!!

230

 

  1. Ciao ragazzi presentatevi ai nostri lettori.

    Ciao boys and girls, siamo gli Shonan! Siamo il pacco di Amazon che non vi aspettavate.

  2. Sembra una domanda banale, ma come mai il nome Shonan?!

    Nel periodo durante il quale si è formata la band, stavo leggendo il fumetto Shonan Junai Gumi. Ho scoperto che in Giappone esiste questa cittadina sul mare famosa per le sue gang di motociclisti e per le sue band rock’n’roll. Lungo la strada che percorre la scogliera, inoltre, si organizzano spesso delle gare in moto clandestine. Mi è sembrato un posto davvero figo, e il nome Shonan mi dava delle vibrazioni positive, quindi eccolo qua. Oltretutto, quel fumetto era una vera figata.

  3. Il vostro primo singolo “Uh, Sha La La La”, da dove nasce e cosa vuole esprimere?!

    Siamo molto affezionati a questo pezzo, in quanto fin dalle prime note abbiamo capito che sarebbe stato lui a farci strada all’inizio…ed infatti è stato così! Ai concerti i ragazzi e le ragazze sotto al palco ce la chiedono fin dai primi brani, e quando arriva è sempre il delirio. DI recente il pezzo ha inoltre vinto il contest della rivista Classic Rock, ed ora viene trasmesso su Classic Rock On Air. È abbastanza particolare, come brano: tutto Farewells and Pillows (il disco) verte attorno a tematiche come quella dell’abbandono, della solitudine e della riflessione sui propri errori…mentre Uh, Sha La La La è un puro (e disastroso) momento di leggerezza, dove il nostro eroe crede che l’incontro con una seducente rock’n’roll girl gli salverà la vita ( e la serata ), mentre si accorgerà presto che non è così. È un bel brano, nato spontaneamente e sempre suonato così come lo sentite adesso…ti prende.

  4. “Uh, Sha La La La” è il vostro primo singolo, ce ne sono altri alle porte?!

    Ovviamente, stiamo preparando la prossima uscita per la fine dell’estate. Farewells And Pillows è un disco a cui siamo molto affezionati, vogliamo dargli il giusto rilievo. Ci manterremo sempre sullo stesso stile. Nel frattempo però, continuiamo a lavorare su materiale nuovo.

  5. Sentiamo nel vostro prodotto musicale, parecchie influenze… Da dove nascono le vostre radici?!

    Più che profonde, direi che le nostre radici sono tante e lunghe. Quando la band è nata, avevo dei brani da parte e abbiamo subito suonato quelli. Non ci importava tanto dei generi, avevamo solo qualche band di riferimento (Alkaline Trio, i primi Goo Goo Dolls, Social Distortion, Blink 182) perchè ci sembrava di poter guardare a loro, per aiutarci a gestire il materiale. Con il tempo abbiamo capito che possiamo tranquillamente spaziare…il nuovo materiale che stiamo scrivendo ha venature Hard Rock, a volteg grunge, metal, senza però abbandonare l’indole Punk Rock che ci aiuta a non perderci.

  1. Il Punk-Rock com’è in Italia, come valutate la vostra “scena”?!

    Ci sono tantissime band valide in giro, più di alcuni anni fa. Che si parli o meno di scena chiunque, che si interessi un minimo al genere e a ciò che accade, lo nota. Ci sono anche ragazzi e ragazze che si sbattono davvero tanto per organizzare delle situazioni davvero fighe, e a loro va uno dei nostri ringraziamenti più grandi. A volte, ad esempio, dal nulla saltano fuori delle serate che ti rimangono impresse per sempre. I ragazzi della SorryMom, con i quali noi lavoriamo da inizio 2018, si danno da fare per dare voce e visibilità anche a dei pazzi come noi. E forse sono un pò pazzi anche loro, ma ci siamo capiti. Sarebbe bello se ci fosse sempre più cooperazione, sempre più contatto e se le band riuscissero a creare qualcosa per riuscire a muoversi in gruppo. Fino ad ora, e purtroppo ancora accade in alcune situazioni, la tendenza è quella di muoversi in solitaria, perchè ci hanno fatto credere che pensare per sè è meglio, e qualcuno si è pure convinto di essere meglio di qualcun altro. Accade spesso anche con i famigerati gestori dei locali, spesso gente che considera il proprio locale alla stregua della propria cameretta di casa. Sono scenacce. Al di là di questo, comunque, ci sono tante band fighe che fanno sempre più rumore. Spero che questo continui ad accadere fino al giorno che non potranno più essere ignorate.

  2. Grazie ragazzi, fate un saluto ai vostri e nostri fan!!!

    Grazie a voi per la bellissima intervista ragazzi. Seguiteci su Facebook e Instagram e venite a sentirci live, che ci si beve qualcosa assieme. Ai nostri fan diciamo semplicemente: Avanti così ragazzi, Shonan love ya!

 




Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.