Recensione per “Il Giunto di Cardàno” – Radio Tweet Italia

567

Il Giunto Di Cardàno – KADìMA

Fin dalla prima traccia mi immergo in uno mondo spaziale, fatto di stelle che, nel proseguire dell’album, sanno sia schiantarsi l’una dentro l’altra che danzare armoniosamente insieme. Queste stelle prendono vita sapientemente da effettistiche ben studiate e dai tappeti di tastiera molto astrali che, insieme con la voce stilisticamente riverberata, sfociano in una sonorità altamente stellare che ha come affluenti decisi l’alternative rock e il post rock.

Non è sicuramente un sound rotondo o caldo l’obbiettivo dei Il Giunto Di Cardàno, che si mostrano con dei suoni e arrangiamenti molto freddi e “storti il giusto”, ma non abbastanza da far scappare un ascoltatore più “romantico” come posso essere io, che di musica per svariate ragioni ne ho ascoltata tanta.

Il cantato va a braccetto con la moderna musica alternativa italiana, ma se ne distacca per il contesto in cui piazzato che lo fanno risultare quasi nuovo anche se a volte poco intellegibile per la forte produzione che lo caratterizza.

KADìMA è sicuramente un disco per chi apprezza la sperimentazione, senza però distaccarsi troppo dal ruvido sound del rock alternativo.

Concludendosi mi dà sempre più l’aria di essere un piccolo viaggio nella testa dei Il Giunto Di Cardàno. Una testa piena di voglia di passare i confini, esplorare nuovi ambienti e di tornare a casa, per raccontare di quanto ancora ci sia da raccontare.




Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.