L’IO e il suo Bon Ton

750

“Artista pop che canta il ribellismo, il cantautore partenopeo presenta il suo esordio discografico: 11 storie in cui racconta le nostre sventure ma ce le rende sopportabili, deride il padrone per poi, in segreto, piangere la sua sorte.”
Incuriositi dal suo IO, lo abbiamo intervistato. 

Intervista di Angela Migoni

1- Benvenuto L’IO. Con questo tuo nome d’arte a quale IO fai riferimento? Quando ho deciso di chiamarmi L’IO ho pensato subito ad un IO collettivo. Non solo ad un mio IO interiore con il quale esternare le mie emozioni in testi e musiche. Iniziavo a scrivere i testi e man mano scoprivo nelle parole quasi un senso comune… quindi faccio riferimento a L’IO di tutti o quasi.

2- Che cosa intende, invece, L’IO per Bon Ton? Bon Ton è il titolo del mio primo album e vuole essere una provocazione. Il disco è contro il bonton: sin dalla nascita sentiamo dentro di noi troppe regole ed io cerco invece di scrivere e suonare tutto ciò che mi viene naturale dalla mia testa senza schemi senza freni. Quindi fanculo il bon ton.

3- Allora, adesso spiegaci un po’ come nasce l’idea del video di “Spiegami perché mi innamoro sempre delle troie” ma soprattutto, perché hai deciso di presentare il tuo album di debutto ( Bon Ton, ndr) proprio con questo singolo? Volevo un video particolare, non i soliti dove si vede l’artista cantare e gli attori recitare, quindi ho deciso di chiamare la casa SfiammaProduction, due ragazzi di Napoli che sviluppano video in Plastilina con la tecnica ClayMotion…ed è stato amore a prima vista. Ho deciso di presentare l’album con “Spiegami perché mi innamoro sempre delle troie” per coerenza. L’IO come ti dicevo prima è nato proprio per andare contro gli schemi…quindi quale migliore titolo per presentarmi?

4- Alla fine,dopo aver concluso la realizzazione dell’album, dopo averci lavorato su con dedizione, sei riuscito a capire perché L’IO “si innamora sempre delle troie?

Mhhh… no…aspetto ancora una risposta… “cara amica mia ho una domanda semplice, ho questa teoria, dici che è impossibile ma è una mia mania, ti prego, spiegami perché mi innamoro sempre delle troie???

5- Ascoltando qualche traccia del tuo album, ho avuto la sensazione che L’IO sia un tipo un po’ arrabbiato. Si percepisce frustrazione comunque mitigata da una grande ironia. Tu, quindi, come stai?

In effetti sì, sono arrabbiato e avvilito da questa società che non accontenta nessuno, e Bon Ton mi è servito per sfogarmi, credo che il mio sfogo possa esser condiviso da tante persone. Ogni singolo giorno lottiamo per qualcosa, ma come dico in una mia canzone intitolata “Resta poco tempo”: “Dove stiamo andando non c’è logica”. Come sto? Sto bene solo quando suono. La musica è la mia droga, la mia medicina.

 

Contatti:

Facebook: liomusica
Twitter: @liomusica