L’INCHIOSTRO GRIGIO DI ELEONORA & FLOOR FIVE

197

 

Come definiresti con quattro aggettivi la tua/vostra musica?
Forte, Profonda, Personale, Introspettiva

Come si intitola la tua/vostra ultima fatica discografica e come è stato il percorso di produzione della stessa?
La nostra ultima uscita si chiama Black Ink, ed è frutto di un anno di ricerca del nostro attuale sound e di soluzioni musicali che corrispondano alle persone che siamo in questo momento

Se ti chiedessi quanta gente “mi porti” ad un tuo concerto, come reagiresti?
Non avendo una struttura di promozione alle spalle non riuscirei ne a quantificare ne a prevedere l’affluenza del nostro fan base ad un evento

Quanto sono importanti i social per la tua/vostra musica?
Nell’ambito artistico non giocano nessun ruolo, nell’ambito manageriale ogni piattaforma web ha la sua propria fetta di consumo che consente di arrivare a condividere la musica in differenti modi per differenti utenze.

A quanti concerti di musica di altri artisti indie sei stato negli ultimi sei mesi e cosa ne pensi dell’underground indipendente?
Non riuscirei a quantificarli, vado costantemente a concerti e sempre indipendenti.
La scena indipendente è anche la scena a cui apparteniamo noi Floor 5, ed è quella cosa che condividono la maggior parte degli artisti emergenti al giorno d’oggi a causa del nuovo modello discografico.
Ormai dall’esterno è quasi difficile capire se un artista è indipendente o non