LA MEGALOMANIA DI PIETRO GABRIELE

158

Pietro Gabriele – Megalomania (Believe Distribution Services)
L’album Megalomania è una raccolta di tutti i singoli pubblicati tra il 2017 e il 2018 più 5 nuovi inediti. Al suo interno vi è anche la versione italiana e ufficiale del brano “Coco Chanel”, tratto dall’omonimo brano degli Okean Elzy, la rock band più famosa dell’Ucraina e più conosciuta nei paesi della CSI. Questo brano ha riscontrato un enorme successo in Ucraina, superando i risultati del brano originale scritto dal leader della band Svyatoslay Vakarchuk. L’album Megalomania è stato realizzato grazie alla campagna di crowdfunding avviata da Pietro Gabriele e la sua band su Musicraiser nel gennaio 2017.

Come definiresti con quattro aggettivi la tua/vostra musica?
Direi: Rock, melodica, ambiziosa, grintosa
Come si intitola la tua/vostra ultima fatica discografica e come è stato il percorso di produzione della stessa?
L’album pubblicato prende il nome di “Megalomania” e non è altro che una raccolta di tutti i singoli pubblicati tra il 2017 e il 2018 con l’aggiunta di 5 nuovi inediti. Io e la mia band, parte integrante del mio progetto, non avevamo intenzione di fare un album ma grazie al sostegno di oltre 300 fan alla fine abbiamo deciso di farlo. Il percorso di produzione è stato lungo perché principalmente non sapevamo quali brani inserire. Stavamo già lavorando ad un nuovo progetto, con sonorità completamente diverse che avrebbero segnato un passo avanti in una direzione più pop che rock melodico, come fatto fino ad oggi. Così alla fine, poiché l’album è stato in parte finanziato dai fan, abbiamo deciso di registrare 5 inediti che potessero seguire il filone dei singoli precedentemente pubblicati e inserire alla fine un brano che faccia da ponte per il prossimo progetto, l’ultima traccia dal titolo “Automa” infatti è completamente diversa dalle altre.
Se ti chiedessi quanta gente “mi porti” ad un tuo concerto, come reagiresti?
Credo che non risponderei, mi alzerei e me ne andrei direttamente, cambierei FORSE idea solo se mi offrissi il doppio del pattuito, una sorta di punizione per aver fatto una domanda che per me corrisponde ad un offesa.
Quanto sono importanti i social per la tua/vostra musica?
I social sono importantissimi. Per un musicista è come se fossero un palco virtuale. Ti permettono di raggiungere facilmente il tuo pubblico. Hanno ormai un ruolo predominante nella scoperta di un nuovo artista. Crearsi una fan base solida e in costante crescita sui social è fondamentale.
A quanti concerti di musica di altri artisti indie sei stato negli ultimi sei mesi e cosa ne pensi dell’underground indipendente?
vado ad un concerto almeno 1 volta al mese, anche più. Penso che il mondo della musica indipendente sia in costante crescita. Ci sono tanti, tanti artisti meritevoli che finalmente si stanno guadagnando il proprio spazio. La gente è stufa di ascoltare sempre i soliti 4 cantanti che le major piazzano ovunque e finalmente concentrano l’attenzione anche oltre quello che passa la radio. Questo permette agli artisti che valgono e che riescono a trasmettere emozioni di crescere e scavalcare i classici meccanismi creati dalle lobby musicali raggiungendo il successo che meritano.
Questa si chiama meritocrazia!