“Io Non Ho Paura” L’ultimo lavoro dei Livida

562

Eccoci quest’oggi a recensire “Io Non Ho Paura” l’ultimo album dei Livida quartetto proveniente da Ravenna. Ad aprire le danze ci pensa “Ostinatamente” che ci fa capire la qualità di questo lavoro e le sonorità che spaziano tra il Rock il Pop ed il Cantautorato con una forte influenza anni ’90, uno su tutti le chitarre molto Grunge. Secondo brano è “7Lacrime” brano leggermente più mid-tempo del precedente e Devis Tagliaferri da sfogo al suo cantato più intimo. “Mya” è il brano seguente che va a consolidare i concetti espressi in apertura di questa recensione. Eccoci ora ad una dei brani più significativi di questo full-lenght cioè “Caro Steven” una lettera messa in musica che lascia il segno, il ritornello è il punto più caratterizzante del brano con un solo di chitarra breve ma molto inteso che si sposa perfettamente con le dinamiche del brano. La scaletta ora chiama “Puoi” canzone meno d’impatto delle precedenti ma sicuramente non da sottovalutare. “Mattanza” è un altro cavallo di battagli dei Livida uno dei brani che fa maggiormente capire all’ascoltatore le influenze Indie e Grunge del quartetto… Ora è il momento del primo singolo della band “21/09” probabilmente uno dei migliori brani di questo “Io Non Ho Paura” il testo è molto bello e crea un legame diretto con l’ascoltatore… In questa “21/09” sembra tutto perfetto. “Io Non Ho Paura” la title track è la prima vera ballad che incontriamo, l’arrangiamento è magari inferiore alle precedenti però riesce ad esortare notevolemente il cantato ed il testo. E con “S.W.A.T.” siamo giunti alla conclusione, i Livida ci stupiscono con una traccia finale molto Rock diversa dalle precedenti che però ci fa capire che questi 4 ragazzi romagnoli hanno dimestichezza anche con suoni più hard.

Che dire di questo album… E’ un lavoro ottimo molto molto ben fatto e curato che ci fa realizzare che i Livida sono sicuramente una band rodata e matura che conosce bene i propri punti di forza e i propri limiti. Un consiglio per il futuro è quello di osare un pochino di più con le sonorità Rock.

Voto: 8




Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.