Il Salotto di Malcom: La Differenza

1642

Ci siamo gente. Spazio al bellissimo POP italiano da cassetta, da copertina, da trasgressioni futuristiche e, soprattutto, di quello fatto davvero da artisti e cantautori. La Differenza di Fabio Falcone e di Jakka entrano in questo salotto con la punta dei piedi e chiedono permesso e si accomodano e non vogliono disturbare. Hanno energia. Ci sanno fare. E lo dimostrano con questo nuovo disco dal titolo “Il tempo non (D)Esiste” in cui racchiudono grandi omaggi, grandi pezzi della storia musicale nostrana e invitano proprio i diretti autori…in carne e ossa…duetti straordinari, nuovi arrangiamenti e nuova vita. La Differenza con Bennato, Britti, Ron, Finardi, Tony Cicco, Alberto Fortis, Enrico Ruggeri…e spero di non dimenticarne nessuno. Spazio anche ad un inedito dal titolo “Molecolare”. Un disco che si nutre di soluzioni elettroniche, ma anche di tanto gusto e di bellezza del nostro patrimonio. Benvenuti ragazzi…

In un salotto come quello di Malcom arriva spesso il pop. Ma la musica pop de La Differenza…dove sta la differenza?
La Differenza è prima di tutto nei 5 album che abbiamo pubblicato negli ultimi 12 anni, tra i quali l’ultimo ” IL TEMPO NON (D) ESISTE “, del quale andiamo fieri. Oggi invece La Differenza sta nel vostro salotto. E allora visto che ci avete fatto accomodare ( e vi ringraziamo molto per questo ), cominciamo col dire che oggi in Italia, la moda ci porta a considerare il fatto che nella musica o sei “indie” o sei “talent” e questa cosa ha stufato un po’ tutti. Allora siamo felici di questa presentazione diversa dalle altre, pop, come i Beatles. Grazie.

Ma in generale per voi che significa “pop”?
È una domanda che ci piacerebbe rigirarvi. Per voi che siete costretti a usare le etichette per catalogare e discutere dei generi musicali, per voi cos’è il pop ? Noi siamo bravi (speriamo) a fare musica, non a definirla. Per noi pop è una mela.

Ma Faust’o non ha voluto partecipare come gli altri al duetto?
No, non è così. Ma facciamo che ti rispondo nella prossima domanda. Se ci sarà una prossima domanda.

Perchè quindi la scelta è ricaduta su Alberto Fortis? Sono domande che non finiranno mai di incuriosirmi…
Ecco la domanda che aspettavo. Eravamo da giorni in studio con Alberto Fortis per lavorare ad un brano inedito esterno a questo album. Ad un certo punto, dopo la pausa pranzo, abbiamo aperto il progetto di ” Oh oh oh ” e lui l’ha cantata. Si sa che la pausa pranzo è notoriamente ispirativa. Era troppo bella, perfetta. Non abbiamo trovato il coraggio di tornarci su e l’abbiamo lasciata così. Quando capitano queste cose devi lasciare che sia il destino a scegliere per te.

Gusto e storia a parte…secondo voi tutti questi brani cos’hanno in comune?
Sono opere che non soffrono il trascorrere del tempo. Canzoni scritte da grandi autori che speriamo vengano riscoperte dai ragazzi di oggi. Poi all’interno c’è “Molecolare”, scritta da Davide Di Maggio e Fabio Falcone, che è il nostro cancello di ingresso verso il prossimo album. ” IL TEMPO NON (D) ESISTE ” è il solo album che avremmo potuto realizzare in questo periodo. Una necessità. Un messaggio in una bottiglia, indirizzato a chi vorrà raccoglierlo.

La Differenza ha un nome su cui punta molta parte del proprio ego. E ci crede…e fa bene. Ce li ricordiamo per quel Sanremo 2005. La loro voce non ha mai smesso di cercare il loro significato di bellezza. Ecco il nuovo video…con Edoardo Bennato…e non si scherza per niente…